Food

Molti ristoratori (ma anche addetti ai lavori "SMM") cercano di sfruttare il content marketing senza però riuscire a fare una cosa importante: creare empatia. Sono impazienti e vorrebbero che la gente fosse magicamente portata a comprare qualsiasi cosa loro propongano. Non funziona così. Se non vedi abbastanza conversioni il problema è quasi sicuramente di fiducia. Quindi, come creare fiducia nel cliente?

La stesura è stata come un parto durato molto a lungo. Mi ha accompagnato tra gioie e dolori, fatiche e successi, formazione costante ed evoluzione personale e lavorativa.⁣
Questo libro per me è come un bambino che ho tenuto in grembo per tanto tempo e che ora finalmente può vedere la luce perché è maturo, pronto per nascere.
È ora di tagliare il traguardo, baby!⁣
Eccoci dunque.⁣
Il mio nuovo libro è pronto.
 
⁣Ho deciso di aprirmi e di raccontare in prima persona chi sono, in cosa credo, come sono arrivata fin qui e quali sono le conoscenze, le competenze e i metodi che mi hanno permesso di aiutare innumerevoli ristoratori e professionisti del settore.
Perché ho deciso di farlo?⁣

Il riso, cereale antichissimo le cui origini risalgono a più di 12.000 anni fa, era conosciuto in Italia molto prima che ne iniziasse la coltivazione, perchè considerato una spezia e venduto per scopi terapeutici. La prima risaia fu inaugurata nel 1468, nonostante esistessero già dal 1390 documenti scritti a confermare la presenza del cereale in Italia. Pochi anni dopo, nel 1475, Galeazzo Maria Sforza scrisse una lettera in cui chiedeva di spedire 12 sacchi di riso al Duca di Ferrara, da qui la prima testimonianza della coltivazione del riso. Dalla Lombardia, la coltura risicola si diffuse presto in tutta la Pianura Padana. Nonostante in queste zone si riscontrasse un aumento di episodi di malaria, la resa e il guadagno erano talmente alti rispetto agli altri cereali da farne proseguire la coltivazione. Con le carestie e le epidemie che attraversarono il Mediterraneo occidentale nel XVI secolo, il riso svolse un ruolo fondamentale come fonte di nutrimento delle popolazioni sull'orlo della fame.​​ Alla fine del XVII secolo il riso si coltivava ormai largamente nella pianura del Po, soprattutto nelle province di Vercelli, Pavia e Novara, in Toscana e in qualche area della Calabria e della Sicilia, affermandosi come cereale versatile, nutriente, sano....

Concludete il vostro pranzo o la vostra cena a La Locanda del Notaio con un gustoso dessert: ​Il Peccato di Gola Splendida presentazione, esemplificativa del nome che porta,​​ in un contrasto di colori e consistenze. Il dolce cioccolato bianco, reso ancora più goloso dalle mandorle, avvolge un ​​cremoso gelato al pistacchio. In contrasto, la nota piacevolmente acidula del lampone per godere appieno di questa delizia ad ogni boccone....

Quattro Stili per Quattro Ricette, l’appuntamento a La Piazzetta è fissato a giovedì 24 luglio alle ore 20:30. Tra le pietanze proposte durante il percorso gastronomico, un primo piatto prelibato, frutto della creatività dello chef Michele Mauri: Risotto Carnaroli invecchiato con fiori di zucchina, tonno e gelatina alla birra. I fiori di zucca addolciscono il sapore deciso del tonno rosso, adagiato a cubetti sul riso che si alternano a bocconcini di gelatina di birra che conferiscono una piacevole nota amarognola. Una ricetta innovativa che al palato rivela consistenze e sapori diversi. Stile in abbinamento: India Pale Ale....